div id='fb-root'/> expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

Amazon

mercoledì 22 marzo 2017

Recensione Del Blog: Io resto qui a leggere


Titolo: Lonely Souls - Le steghe di New Orleans
Autore: Andrea Romanato
Genere: Fantasy
Pagine: 187
Prezzo: 2,99(kindle) - gratis con kindle unlimited - 9,99(cartaceo)

Link d'acquisto QUI












Il protagonista è un ragazzo newyorchese, Erik Crane, che si ritrova mezzo morto dopo aver subito un'aggressione da parte di alcuni individui nel tentativo di salvare una ragazza. Quest'ultima gli sussurra delle parole incomprensibili e lui sviene. Quando si risveglia si rende conto di essere nel corpo di una ragazza di nome Evaline e che si trova a New Orleans.
Un anno dopo, tornando a casa da lavoro, aiuta un'altra ragazza da un aggressore maniaco armato di machete. Quell'incontro e quella ragazza segneranno per sempre la vita di Erik, trascinato sempre di più nel mondo segreto delle streghe e delle loro sanguinose leggi.







Ciao a tutti!
Oggi sono qui per recensirvi "Lonely Souls: Le streghe di New Orleans" di Andrea Romanato!

Premetto dicendo che sono un amante dei fantasy e che quindi, questo mi è piaciuto davvero molto e lo consiglio agli amanti del genere e non solo.

Inoltre, è un libro che si può leggere in davvero poco tempo per le sue non troppe pagine ma lo si riesce comunque ad apprezzare per tutta la sua bellezza e diversità rispetto agli altri numerosi fantasy.

Tutti a questo mondo pensano che l'anima sia qualcosa di puro, genuino, sacro. Non è così. L'anima è imprevedibile, crudele e selvaggia.
Nonostante sia un fantasy, appunto, non è di quelli banali anzi, è molto particolare e cattura molto l'attenzione del lettore, soprattutto per la trama che crea molta curiosità.

In questa storia sono presenti molti intrighi, avventura ma soprattutto fattori di pura fantasia che amo amato alla follia.

Il protagonista Erik è anche il narratore di tutta la storia.

Lo stile dell'autore è molto definito e secondo me, unico. Molte volte lascia al lettore l'immaginazione l'interpretazione di determinate faccende.

La mia valutazione

Per non perdervi neanche un post del blog vi ricordiamo di Iscrivervi come lettori fissi del blog!


A presto,
-Mans


mercoledì 8 marzo 2017

Intervista Del Blog: La Lettrice Impertinente

Buonasera lettori,
ho deciso di ritornare con un’intervista, presentandovi l’autore di “Lonely Souls”, di cui vi ho parlato in una recensione uscita di recente (clicca qui per leggerla).
Sapete quando abbia a cuore gli autori emergenti, quindi cerco di fare la mia parte per aiutarli a farsi conoscere, almeno sul web.
“Lei è un’anima sola, che soffre, piange, si contorce dal desiderio di trovare un’altra anima da chiamare casa”
Andrea Romanato
Andrea è un giovane ragazzo che ha deciso di mettersi in gioco scrivendo un romanzo innovativo nel genere dello urban fantasy. Adesso andiamo a scoprire qualcosa in più sul suo conto.
A: Raccontaci un po’ di te… chi è Andrea Romanato?
È un ragazzo semplice a cui piace scrivere, leggere, giocare con la playstation o al pc, ascoltare musica… insomma è un normalissimo ragazzo come tanti.
A: Come mai hai deciso di cimentarti nella stesura di uno urban fantasy?
Perché mi sono accorto che è più semplice da scrivere e descrivere piuttosto di usare la fantasia anche per l’ambientazione. In pratica ho la parte visiva già bella e pronta. Sì, lo so. In questo frangente sono un po’ scansafatiche.
A: Come definiresti il tuo romanzo, “le streghe di New Orleans”?
Decisamente diverso da tutti gli altri romanzi che affrontano lo stesso argomento. Non ci sono incantesimi impossibili, non ci sono le classiche streghe che prendono potere dal nulla. Ci sono combattenti che si scontrano all’ultimo sangue e riti che necessitano di sacrifici molto alti per poterli esercitare. Come ho già detto in passato: non c’è pietà nel mio mondo.
A: Qual è il personaggio che ti rassomiglia?
Sicuramente Erik, il protagonista, che poco a poco matura all’interno di quel mondo sanguinoso. Si trova sempre al limite tra giusto e sbagliato ma poi tira fuori le cosiddette e riesce a riscattarsi, anche e in un modo molto particolare.
A: Hai intenzione di proseguire la storia con nuove avventure?
Ovvio che si. Sto già lavorando al sequel del primo intitolato “Lonely Souls: La guerra occulta delle streghe.” che vedrà la nostra congrega alle prese con una ragazzina molto particolare e che causerà molti problemi a tutti. Poi un oneshot di quattro capitoli con protagonista Thessa Morgan, poi uno spinoff con protagonista Kaileena Mine, un altro spinoff con protagonista Tiffany Sanders, e poi boh, non lo so ma sicuramente molti altri.
A: Cosa ti senti di dire a tutti coloro che vorrebbero buttarsi nel mondo della scrittura ma si sentono bloccati? Sai meglio di me quanto sia dura farsi strada in questo mondo.
Fate con calma, non scrivete tutto di getto. Non serve a nulla se poi vi fermate a metà percorso. Piuttosto scrivete una o due pagine al giorno, sforzandovi anche quando no avete voglia. Poco e costante. E soprattutto fate molte ricerche: più conoscenze avete dell’ambientazione e meglio riuscirete a descrivere i paesaggi o le località. E un ultimo consiglio: decidete il finale del vostro libro, poi giocateci attorno e fate in modo che i personaggi arrivino fino a quel punto. E il resto verrà da se.
A: Come promuoveresti il tuo romanzo? Come inviteresti nuovi lettori alla sua lettura?
Direi: se volete leggere qualcosa di diverso rispetto ai soliti romanzi copia/incolla e una trama complessa e ricca di misteri allora Lonely Souls: Le streghe di New Orleans è perfetto per voi. Di solito, però, lo pubblicizzo principalmente nel mio blog, quando posto un nuovo episodio (aggiornamenti settimanali dei libri che scrivo) alla fine metto sempre il link all’acquisto del libro. È un modo per permettere anche ai lettori che si sono presi in ritardo di leggere la prima parte della storia.
Ringrazio davvero tanto Andrea per la sua disponibilità e spero che tutti i suoi sogni possano avverarsi. Lui, come tanti altri autori in circolazione, meriterebbero un bel posto nelle librerie. Aiutiamoli leggendo i loro romanzi e facendoli crescere nella fama, in special modo Andrea, che se lo merita davvero.
Alla prossima,
Arianna


Link del blog: La Lettrice Impertinente

venerdì 3 marzo 2017

Discorso Di Fine Stagione

E con l'episodio 51 siamo arrivati alla fine della 2° Stagione.
È stata dura arrivare alla fine. Le ragioni sono tante.
Dalla mia poca esperienza.
Dalla complicata trama.
Dal continuo nervosismo che mi procuravano i miei genitori.
Dai pochi commenti (anzi, nessun commento) da parte vostra negli episodi.
Dalla vostra poca voglia di interagire in questo blog.
Insomma è stata dura per colpa della sensazione di essere costantemente da solo e che nessuno leggesse nonostante il mio impegno.
Detto questo, vi aspetto per i prossimi episodi di uno spinoff che racconteranno l'avventura di Kaileena Mine e di un oneshot come protagonista Thessa Morgan.
Più in la ci sarà uno spinoff su Tiffany Sanders e Hirina Ross nella città maledetta di Samath.

Arrivederci a tutti.  

mercoledì 1 marzo 2017

Stagione 2 Episodio 51





Cara Evaline,
Quando riceverai questa lettera io sarò già morta da un po'. Volevo solo dirti che ho avuto una vita davvero felice e che non rimpiango nulla. Ho incontrato un uomo fantastico e l'ho sposato. Ho dato tutto il mio impegno solo per il tuo bene, nipotina mia.
Ma devi stare attenta, ora che sei la Sacerdotessa del Gran Circolo di New Orleans sarai un bersaglio facile. Era è venuta da me a chiedere di qualcosa di incredibile: ciò che vogliono tutti da questa città maledetta è il Tempio Dell'Origine. Sapevo fosse un mito o una leggenda metropolitana ma a quanto pare è reale e molto, molto pericoloso. Per anni ho cercato in segreto informazioni sul tempio ma l'unica cosa che ho trovato è che le Streghe Silvane ne custodivano l'ubicazione.
Per quanto riguarda la mia vita, quando è nato il mio primo figlio, tuo zio, mio marito Joseph lo chiamò Emris perché aveva lo sguardo furbo, diceva. Purtroppo ci fu portato via in tenera età. Fu un evento che non sono mai riuscita a scrivere nel diario, e anche adesso le mie mani tremano al solo ricordare quell'evento.
Il rapporto con Joseph si incrinò ma alla fine riuscimmo a superarlo e rimasi incinta di uno splendido bambino albino dagli occhi rossi. Murphen lo chiamammo: un bambino unico aveva bisogno di un nome altrettanto unico. Sai, tuo padre mi ha sempre ritenuta pazza, ma so benissimo che quello che faccio sarà un bene per tutti voi. Ti prego, non odiarlo, lui non sa nulla del mondo delle streghe.
Quando invece ricevetti la notizia, quella che ti cambia completamente la vita, ero al settimo cielo. Ero diventata nonna di una splendida bambina dagli occhi viola ametista. Eri tu Evaline. In quel momento, mentre ti tenevo in braccio, capii che tutte le fatiche affrontate dall'età di undici anni, i terribili momenti passati a scappare ed infine il balzo temporale fino al 1947 che avevo compiuto dopo aver eliminato il paradosso... capii che il mio ruolo nella storia era farti nascere, nipotina mia.
Ora ti saluto, sappi che ti ho sempre voluto, ti voglio e ti vorrò tanto bene.
Addio, mia amica, mia salvatrice, mio tesoro... mia sacerdotessa.

Dal profondo del mio cuore, Thessa Morgan Deraneau.





Per chi volesse contribuire in questo modo al blog e aiutarmi nell'editing:
Grazie in anticipo a chiunque voglia farlo ma, soprattutto, non sentitevi assolutamente in obbligo.




Libri precedenti:

Stagione In Corso